CURARE E PREVENIRE L' ARTROSI .

  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .
  • CURARE   E  PREVENIRE   L ARTROSI .

ARTROSI : non è solo cosa da vecchi. Tra le cause anche fattori ambientali «moderni»

Sovrappeso, cattiva alimentazione, artroscopia per togliere i menischi tra i responsabili della malattia. Dal 1945 in avanti la probabilità di ammalarsi è raddoppiata !! L'artrosi è un'entità nosologica ben definita (OMS 1994), caratterizzata da modificazioni morfologiche, biochimiche, molecolari e biomeccaniche delle cellule e della matrice cartilaginea che conducono a malacia, fissurazioni, ulcerazioni e perdita di cartilagine articolare, con associata sclerosi dell'osso subcondrale e produzione di osteofiti nonchè cavità geodiche.Risultante di fattori meccanici e biologici che destabilizzano l’equilibrio tra la sintesi e la degradazione della matrice cartilaginea e dell’osso sub-condrale conducendo ad uno scompenso globale dell’articolazione .Seconda causa di invalidità dopo le malattie vascolari , colpisce il 20 % della popolazione italiana .L’artrosi aumenta con l’età con massima frequenza tra 75 e 79 anni L'uomo è maggiormente colpito rispetto alla donna fino ai 50 anni :dopo la menopausa la frequenza si inverte , si ha una prevalenza maggiore nella donna .

L’ARTROSI SI PUÒ SVILUPPARE IL QUALSIASI ARTICOLAZIONE SINOVIALE.

GONARTROSI E' LA LOCALIZZAZIONE PIU’ FREQUENTE

INCIDENZA 2/1000 adulti

COXARTROSI SECONDA LOCALIZZAZIONE PIU’ FREQUENTE SEGUITA DA QUELLA CERVICALE .

LA COMPRENSIONE DELLA FISIOPAOLOGIA DELL' ARTROSI LEGATA AD ESEMPIO AD ABNORMI SOLLECITAZIONI MECCANICHE CHE ALTERANO IL NORMALE RAPPORTO CONDROCITA – MATRICE CON ATTIVAZIONE DI UN PROCESSO INFIAMMATORIO E DI FATTORI BIOUMORALI CHE IN RISPOSTA AL DANNO CHE AMPLIFICANO IL PROCESSO (IL-1,TNFA) PERMETTONO OGGI DI MEGLIO AFFRONTARE LA CURA DELL' ARTROSI E LA SUA PREVENZIONE .PER CURARE E PREVENIRE L'ARTRIOSI E' NECESSARIO CONTRASTARE LA PERDITA DI OMEOSTASI BIO-CHIMICA E IL DEFICIT BIO-MECCANICO , CHE SONO I RESPONSABILI DELLLA PROGRESSIONE DELL' ARTROSI . IL PROCESSO  DEGENERATIVO  HA  INIZIO  NEL  CONDRONE  E NELLA  MATRICE  PERICELLULARE PER  ALTERAZIONE DEL RAPPORTO   MATRICE  CONDROCITA  CON INTERVENTO  DI IL-1 TNFalfa  e ATTIVAZIONE  MACROFAGI .

CONOSCIAMO  DIVERSI  APPROCCI   TERAPEUTICI  CHE  RISULTANO  MOLTO  EFFICACI  E   PERMETTONO  DI  MINIMIZZARE  L INVECCHIAMENTO  ARTICOLARE .

PREVIENI     E   CURA     L ' ARTROSI    VIVRAI    DECISAMENTE    MEGLIO .

                                                                              DOTT.  GEO   GRECO

 

                           


 

RICERCATORE IN FISIOPATOLOGIA - SPECIALISTA IN CHIRURGIA CARDIO-TORACICA - ENDOCRINOLOGIA CHIRURGICA - MALATTIE APPARATO DIGERENTE - ECOGRAFIA
Chiama Ora
+393336813698